L’abitudine di servire in tavola i primi piatti distingue l’Italia dal resto del mondo.

L’abitudine di servire in tavola i primi piatti distingue l’Italia, dal punto di vista gastronomico, da tutti gli altri paesi del mondo, un vero e proprio motivo di orgoglio nazionale.

Il consumo di pasta, l’ingrediente base dei nostri primi piatti, ha origini antiche.

Questo fondamentale alimento della nostra tradizione culinaria, non solo è molto appetitoso e costituisce la base per molti primi piatti. Ma è anche stato dichiarato dall’ OMS, l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, uno degli alimenti più indicati per una dieta sana ed equilibrata, insieme al riso, alla frutta, alle verdura e all’olio d’oliva.

Con i primi piatti puoi dare via libera alla tua creatività. Non solo pasta, ma anche ottime minestre cucinate con cereali e verdure, e deliziosi sformati, anche a base di carne, da servire appena sfornati.

Un piatto di spaghetti all’arrabbiata, un tipico primo piatto

Ottimi primi piatti si preparano anche con il riso, sia semplicemente bollito e successivamente condito, che nella deliziosa variante del risotto. Una ricetta della tradizionale delle regioni del nord Italia.

Leggi anche:  Ricette per Deliziosi Primi Piatti di Pasqua: Crespelle con ricotta e favette al timo e limone.

I risotti possono essere cucinati con una varietà di ingredienti a seconda della stagione e sono molto apprezzati dalle persone di qualsiasi età.

I primi piatti nella cucina italiana.

Un primo piatto è un piatto in genere a base di riso o pasta che viene consumato all’inizio del pasto, ma che può essere, a volte, preceduto da uno o più antipasti.

Riso alla cantonese con uova e piselli.

Non solo pasta e riso.

Non necessariamente la portata che costituisce il primo piatto è asciutta, anzi spesso vengono servite come primo preparazioni brodose quali zuppe o minestre, da consumarsi con il cucchiaio ed in genere basate in tutto o in parte su legumi e verdure.

Alcuni piatti possono fungere a seconda della quantità servita e/o delle diverse usanze locali da primo oppure da contorno. Ad esempio il riso alla cantonese o la polenta.

In genere il primo piatto consumato nei pasti principali risulta piuttosto ricco di carboidrati e si contrappone ad un secondo a più alto contenuto proteico.

Leggi anche:  Come preparare gli autentici bucatini all’amatriciana: ingredienti e consigli.
Polenta e coniglio in umido.

La vera essenza della cucina italiana.

I primi piatti sono probabilmente la vera essenza della cucina italiana. E’ di fatto quell’elemento che ha permesso alla nostra gastronomia di farsi conoscere ed apprezzare in tutto il mondo.

Seguiteci e scoprirete una pasta fatta in casa davvero unica: Tagliatelle all'arancia. Condividi il Tweet

Senza le ricette di pasta, di riso o le minestre si perderebbe parte di quella identità culinaria che ha permesso alla gastronomia made in Italy di diventare un vero e proprio marchio di qualità.

Fiore all’occhiello della nostra gastronomia, le ricette di primi piatti si contraddistinguono anche per la loro eccezionale varietà e per le infinite combinazioni che è possibile realizzare.

La pasta, al pari del riso, è un alimento versatile che si sposa bene con molti ingredienti e condimenti.

Tuttavia il risultato è un’ampia gamma di ricette che variano da regione a regione. E  che sono spesso il frutto dell’incontro tra tradizioni e desiderio di innovazione, usanze tramandate e voglia di sperimentare.

Altre ricette che ti potrebbero interessare

Leggi anche:  Come preparare squisiti fusilli alle triglie con pomodori e asparagi.
Successivo Seguiteci e scoprirete una pasta fatta in casa davvero unica: Tagliatelle all’arancia.

4 commenti su “L’abitudine di servire in tavola i primi piatti distingue l’Italia dal resto del mondo.

Lascia un commento

*