Come preparare squisiti fusilli alle triglie con pomodori e asparagi.

La cucina sarda, ovvero la cucina tipica dell’isola della Sardegna, è variegata, caratterizzata dall’insularità e dalla cultura agropastorale, arricchita nella storia attraverso apporti e contaminazioni da contatti e scambi fra diverse culture mediterranee.

Varia e diversificata, spazia dalle carni arrostite, al pane, i formaggi, i vini, a piatti di mare e di terra, sia di derivazione contadina che pastorale, di cacciagione, di pesca e di raccolta di erbe spontanee.

Viene considerata parte della dieta mediterranea, modello nutrizionale proclamato nel 2010 dall’Unesco tra i patrimoni orali e immateriali dell’umanità.

Fusilli_alle_triglie_e_asparagi

La Ricetta.

Ecco una ricetta per interpretare al meglio questo prodotto di stagione: fusilli alle triglie e asparagi.

Ingredienti.

per 4 persone.

320 g di fusilli
8 filetti di triglia
200 g di pomodori
300 g di asparagi
1 bicchierino di vino bianco secco
1 mestolo di brodo vegetale
foglioline di menta
1 spicchio di aglio
4 cucchiai di olio di oliva
sale
pepe

Ingredienti e Consigli per Preparare Reginette con Carciofi, Fave e Prosciutto Crudo. Condividi il Tweet


Preparazione.

15′

  • Pulite gli asparagi, tagliate a tocchetti i gambi e tenete le punte intere.
  • Scottate per un istante i pomodori in acqua bollente, poi scolateli, pelateli, divideteli a metà ed eliminate i semi e l’acqua di vegetazione; tagliate la polpa a dadini.
Leggi anche:  I Primi Piatti nella Cucina Internazionale, adottati in America, resi celebri in Italia.

Cottura.

25

  • In una padella scaldate l’olio e doratevi lo spicchio di aglio pestato, i filetti di triglia e i tocchetti di asparagi; bagnate il tutto con il vino, salateli e pepateli.
  • Aggiungete le punte di aspara­gi e i dadini di pomodoro, versate il brodo caldo e proseguite la cottura per cinque minuti, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.
  • In una pentola portate a ebollizione in abbondante acqua e quando bolle, salatela.
  • Tuffatevi i fusilli e lessateli al dente; scolateli e conditeli con i sugo di triglie e asparagi.
  • Spolverizzateli con le foglioline di menta e serviteli.

 

Vini consigliati.

Trebbiano d’Abruzzo, il Collio Tocai Friuliano o il Montescudaio bianco.

Trebbiano_dAbruzzo_thumb2

L’abbinamento del vino al primo piatto italiano per eccellenza, ovvero la pasta, apre un mondo di possibili variabili, legate alla grande versatilità di questo alimento. Si tratta infatti di un carboidrato complesso, dal sapore tendenzialmente dolce e che al naturale, senza condimenti di sorta, richiederebbe un vino giovane e fresco, effervescente e con una buona acidità. Ma non appena subentra il condimento, ecco che la questione si fa più articolata e l’abbinamento dovrà adeguarsi alle qualità organolettiche complessive della pietanza.

Leggi anche:  Seguiteci e scoprirete una pasta fatta in casa davvero unica: Tagliatelle all’arancia.

Quanto nutre una porzione.

542 calorie

Precedente Come preparare deliziosi taglierini ai fiori di zucca e senape. Successivo Strozzapreti con pesto calabrese e pomodorini, ricetta caratteristica dell'intera Italia Centrale.

Lascia un commento

*